Istituto bancario - Capacity plan

Il problema di business

L'istituto bancario è uno dei più importanti a livello nazionale e necessitava di una soluzione ad unproblema tipico di chi si occupa di pianificazione della produzione in ambito ITC. Il reparto di sviluppo del software aziendale doveva affrontare i problemi di gestione della capacità produttiva tenendo conto di moltissimi vincoli non contemplati nella gestione del Portfolio Management di normale utilizzo. NL ha sviluppato una soluzione che potesse agganciarsi al sistema attualmente in uso, inglobando tutte le specifiche fino a quel momento non considerate ma generatrici di estrema complessità strutturale, e gestendo in modo dinamico le variazioni di pianificazione provenienti dagli uffici di inserimento planning, e fornendo in tempo reale proiezioni sull'andamento della disponibilità di risorse nell'orizzonte temporale necessario. A questa soluzione sono stati agganciati KPI già in utilizzo e un sistema di controllo delle decisioni rispetto al budget già approvato.

La soluzione

La soluzione ha previsto la realizzazione e l'utilizzo di un modello di simulazione Powersim agganciato ad alcune cartelle di fogli excel in cui si sono raccolti i dati di input e output. Nell'applicazione ad una pagina di impostazioni generali è stata aggiunta una pagina di sintesi dove vengono mostrati i dati di dell'andamento della "capacity" declinata secondo la presenza di risorse esterne ed interne di sviluppatori. Il modello tiene conto di numerosi vincoli tra i quali la possibilità per le risorse di operare in regime di straordinario, il turnover aziendale oppure la reale capacità produttiva delle risorse assegnate all'insegnamento per le nuove reclute. Il modello segnala lo sforamento del budget previsto derivante da capacity necessaria e mancante, permette la proiezione dell'impatto di grosse commesse straordinarie sulla capacity generale della banca, sedimenta i dati di analisi in apposite griglie di KPI per verificare in tempo reale che le decisioni prese rispondano agli obiettivi di performance definiti a suo tempo dalla direzione strategica.

I benefici

Caso aziendale istituto bancarioGrazie al modello fornito il management ITC della banca è in grado giornalmente di monitorare i propri bisogni di capacity produttiva al fine di adottare le decisioni più adatte e performanti in ragione degli obiettivi generali stabiliti dalla direzione e rispettando i budget definiti per l'anno in corso. In particolare la soluzione ha evidenziato come la pianificazione dell'attività di sviluppo software sia legata in maniera critica a diversi aspetti fino ad allora ignorati dal management ma in grado di determinare la bontà dei risultati finali. Questi fattori essendo legati dinamicamente tra di loro, sfuggivano alla rappresentazione generata dal sistema di controllo in uso fono a quel momento nell'istituto e mancavano della dovuta attenzione. Oltre a quanto sopra il management ha potuto sviluppare una capacità di programmazione più sistemica e quindi più adatta ad affrontare l'instabilità tipica dell'attività di pianificazione produttiva.

Letto 2122 volte

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Briko - Dynamic Budget